Ad Menu
MENU OTTIMIZZATO PER BROWSER CHROME O FIREFOX CON RISOLUZIONE 1280x1024 E LINGUA ITALIANA

Domenica 27 luglio 2014: Vangelo di Matteo (13, 44-52) con meditazione del Card. Piovanelli

XVII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
"Così sarà alla fine del mondo"
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.
Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche»
.

Programma del 25° Mladifest - Festival giubilare internazionale dei Giovani di Medjugorje 2014

Sono ormai ultimati i preparativi del 25° Festival Giubilare Internazionale dei Giovani di Medjugorje, che si svolgerà dal 31 luglio al 6 agosto 2014.
“Ecco la tua Madre” (Gv 19, 27), è il tema dell'edizione 2014.
Eccetto la domenica, durante i giorni del Festival non saranno celebrate le S. Messe mattutine.
I gruppi che partecipano al Festival non devono programmare altre attività durante i giorni dell’incontro. Dal 1° maggio 2014 tutte le catechesi e le testimonianze sono accompagnate da traduzione simultanea, perciò portate radioline FM e auricolari per seguire la traduzione simultanea, Bibbia, e impermeabilino o ombrello.


25° Festival Giubilare Internazionale dei Giovani di Medjugorje
PROGRAMMA

Preghiere di preparazione alle Orazioni di S. Brigida

Le Orazioni di Santa Brigida: esercizio di santità
In verità, ogni preghiera fatta con amore è un esercizio, un mezzo, una via di santità, poiché questo atto dipende ben poco da noi: si ama per l'azione dello Spirito Santo in noi. La preghiera è ispirata, viene da Dio e a Lui torna permeata del nostro amore. Ciò implica, ciò significa che Dio desidera la nostra santità.
Avviamoci in questo cammino di santità, disponiamoci con queste preghiere a rendere l'anima permeabile allo Spirito Santo, ad accogliere la sua travolgente dolcezza, a farsi invadere dall'estasi del Divino Amore, e prepariamoci a gustare la delizia delle Orazioni di Santa Brigida, ricordando sempre: "Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi i vostri peccati". (Mc 11,25)

Maria al gruppo di preghiera (1/03/1986): "All'inizio della preghiera bisogna essere già preparati: se ci sono dei peccati bisogna riconoscerli per estirparli, altrimenti non si può entrare nella preghiera. Ugualmente, se si hanno preoccupazioni, bisogna affidarle a Dio. Durante la preghiera non dovete sentire il peso dei vostri peccati e delle vostre preoccupazioni. Durante la preghiera i peccati e le preoccupazioni dovete lasciarveli alle spalle".

Ciò vale ancor più per la S. Messa, che sta senza pari sopra ogni preghiera.

Orazioni di Santa Brigida sopra le Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo


Le 15 Orazioni di 1 anno
A Santa Brigida, desiderosa da molto tempo di sapere il numero dei colpi che Nostro Signore Gesù Cristo aveva ricevuto durante la sua Passione, apparve Gesù che le disse:
“Figlia mia, ho ricevuto sul mio corpo 5480 colpi. Se tu vorrai onorarli, dirai ogni giorno 15 Pater e Ave con le orazioni seguenti che ti do, durante un anno. Trascorso un anno tu avrai salutato ognuna delle mie piaghe”.


Le promesse di Gesù a Santa Brigida
Estese per grazia di Dio a quanti reciteranno queste orazioni per un anno:
1. Libertà dal purgatorio di 15 anime della sua stirpe.
2. E 15 giusti della sua stirpe saranno confermati e conservati in grazia.
3. E 15 peccatori della sua stirpe si convertiranno.
4. La persona che le dirà avrà il primo grado di perfezione.
5. E 15 giorni prima di morire riceverà il mio prezioso corpo, di modo che sarà liberata dalla fame eterna e berrà il mio prezioso Sangue perché non abbia sete eternamente.
6. E 15 giorni prima di morire avrà una amara contrizione di tutti i suoi peccati e una perfetta conoscenza di essi.
7. Metterò il segno della mia croce Vittoriosa davanti a lei per soccorrerla e difenderla contro gli attacchi dei suoi nemici.

Orazioni di Santa Brigida sul Preziosissimo Sangue di N. S. Gesù Cristo

Le 7 Orazioni di 12 anni.
Dopo che il Signore aveva rivelato a Santa Brigida di aver ricevuto 5480 colpi, rivelò in un'altra apparizione di aver versato più di trentamila gocce di sangue; le insegnò quindi altre orazioni e preghiere da recitare ogni giorno per 12 anni senza interruzioni. In tal modo, si onora il Preziosissimo Sangue che il Signore Nostro Gesù Cristo ha sparso per la nostra redenzione.

Le promesse di Gesù a Santa Brigida.
Per grazia di Dio estese anche a tutti quanti reciteranno queste orazioni per dodici anni:
1. L'anima che le recita non andrà in purgatorio.
2. L'anima che le recita sarà accettato tra i martiri come se avesse versato il suo sangue per la fede.
3. L'anima che le recita può scegliere altre tre persone che Gesù manterrà in uno stato di grazia sufficiente per diventare sante.
4. Nessuno delle quattro generazioni successive all'anima che le recita si dannerà.
5. L'anima che le recita sarà resa edotta della propria morte un mese prima.

Vita di Santa Brigida di Svezia compatrona d'Europa - Parte II

CAPITOLO VIII - L'APPROVAZIONE DELLA REGOLA

Sembra certo che Brigida e il suo seguito, dopo essere rimasti per qualche tempo nell'ospizio dei Cavalieri di Malta, si trasferissero nel palazzo di Lapa per il resto del soggiorno a Napoli. Probabilmente i pellegrini svedesi non avevano i mezzi per sostenersi due anni in albergo e l'ospitalità offerta risultò preziosa.
A Napoli la situazione non era molto diversa da quella di Roma e Brigida constatò subito una grave decadenza morale. Lo esprime molto chiaramente una rivelazione nella quale la Vergine le parla di due dei gravi peccati della città.

Il primo peccato consiste nel fatto che molti in questa città comprano pagani e infedeli per farne dei servitori e alcuni di questi signori non si preoccupano di farli battezzare o di convertirli alla fede cristiana. Anche se alcuni di loro vengono battezzati, i loro padroni non si curano poi di farli educare nella fede cristiana. Inoltre alcuni tengono le loro serve o schiave in tale miseria e ignoranza come fossero cani, le vendono e - peggio ancora - le inviano spesso nei bordelli per guadagnare denaro in maniera vergognosa e obbrobriosa.

Vita di Santa Brigida di Svezia compatrona d'Europa - Parte I

CAPITOLO I - INFANZIA E GIOVINEZZA

Santa Brigida di Svezia (Finsta, 3 giugno 1303 - Roma, 23 luglio 1373). Religiosa e mistica svedese fondatrice dell'Ordine del Santissimo Salvatore, fu proclamata santa da Papa Bonifacio IX nel 1391. Il 1 ottobre 1999 fu dichiarata compatrona d'Europa insieme a S. Caterina da Siena e S. Teresa Benedetta della Croce da Papa Giovanni Paolo II.

Colei che noi italiani chiamiamo Santa Brigida, si chiama in svedese Birgitta, in tedesco Brigitta, in inglese Bridget, in francese Brigitte. Il nome potrebbe derivare da Birger, il nome del padre della santa: la dizione completa era infatti Birgersdotter («figlia di Birger»), da cui poi derivò Birgitta.
A quanto risulta, la piccola ebbe come patrona Santa Brigida di Kildare, compatrona d'Irlanda insieme a San Patrizio.