Ad Menu

Domenica 20 aprile 2014: Vangelo di Giovanni (20,1-9) con meditazione

Pasqua di Resurrezione - Anno A

Nel giorno dopo il sabato, Maria di Magdala si recò al sepolcro di buon mattino, quand'era ancora buio, e vide che la pietra era stata ribaltata dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: “Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove lo hanno posto”.
Uscì allora Simon Pietro insieme all'altro discepolo, e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Chinatosi vide le bende per terra, ma non entrò.

Video canto Stabat Mater - Frisina (con testo latino e italiano)

Segue il testo latino e italiano Stabat Mater

Diretta della Via Crucis del Venerdì Santo al Colosseo

Per la seconda volta Papa Francesco presiederà la Via Crucis del Venerdì Santo al Colosseo. Quest'anno le meditazioni toccheranno i temi della crisi economica e le sue conseguenze, il problema degli immigrati e del disagio giovanile legato alla mancanza di lavoro. Le meditazioni, (scritte da Monsignor Bregantini, leggerà l'attrice Virna Lisi), sono incentrate sulla presa di coscienza che “davanti al volto dell’uomo che soffre, di profilo c’è sempre il volto di Gesù”. Cristo è in ogni uomo che affronta problemi gravi e proprio Cristo è la soluzione a ogni problema, questo il senso del cammino di fede che la Via Crucis rappresenta. Qui il testo delle meditazioni: VOLTO DI CRISTO, VOLTO DELL'UOMO.
Diretta streaming per la durata della celebrazione. Il collegamento è previsto alle 21:05.
La registrazione della Via Crucis resterà in archivio Pagine »»» Papa Francesco »»»

Diretta della S. Messa del Venerdì Santo in S. Pietro

Papa Francesco presiede la S. Messa della Celebrazione della Passione di Nostro Signore in San Pietro.
Diretta streaming per la durata della celebrazione. Il collegamento è previsto alle 16:45.
La registrazione della S. Messa resterà in archivio Pagine »»» Papa Francesco »»»

Venerdì Santo: dal Vangelo secondo Giovanni (18,1-19,42)

Venerdì Santo: Passione di nostro Signore Gesù Cristo
"Tutto è compiuto!”
Catturarono Gesù e lo legarono
In quel tempo, Gesù uscì con i suoi discepoli al di là del torrente Cèdron, dove c’era un giardino, nel quale entrò con i suoi discepoli. Anche Giuda, il traditore, conosceva quel luogo, perché Gesù spesso si era trovato là con i suoi discepoli. Giuda dunque vi andò, dopo aver preso un gruppo di soldati e alcune guardie fornite dai capi dei sacerdoti e dai farisei, con lanterne, fiaccole e armi. Gesù allora, sapendo tutto quello che doveva accadergli, si fece innanzi e disse loro: "Chi cercate?". Gli risposero: "Gesù, il Nazareno". Disse loro Gesù: "Sono io!". Vi era con loro anche Giuda, il traditore. Appena disse loro "Sono io", indietreggiarono e caddero a terra.

Novena alla Divina Misericordia

La Novena inizia il Venerdì Santo e prosegue fino al sabato vigilia della Festa della Divina Misericordia, (la domenica dopo Pasqua).
Gesù chiese a Suor Faustina Kowalska di adoperarsi affinché venisse istituita la festa della sua Divina Misericordia, (che poi Giovanni Paolo II istituì per la Chiesa Universale), e che si pregasse una Novena alla Divina Misericordia, della quale volle dettarle anche le preghiere.
Gesù a Suor Faustina: "Desidero che durante questi nove giorni tu conduca le anime alla sorgente della mia Misericordia affinché attingano forza, sollievo e ogni grazia necessaria nei sacrifici della vita e specialmente nell'ora della morte".
Gesù fece a S. Faustina Kowalska anche la grande promessa del PERDONO TOTALE DEI PECCATI E LA REMISSIONE DELLE PENE... «In quel giorno, chi si accosterà alla sorgente della vita questi conseguirà la remissione totale delle colpe e delle pene» (D.300).

Venerdì Santo: inizia la Novena alla Divina Misericordia

Gesù chiese a Suor Faustina di scrivere questa Novena e di pregarla in preparazione della Festa della Divina Misericordia, la prima domenica dopo Pasqua. Tale novena comincia il Venerdì Santo. (Diario 1208).
La potenza della Novena alla Divina Misericordia è comunque tale da apportare immense grazie quando la si preghi, in qualsiasi periodo dell'anno.
Gesù disse a Suor Faustina: "Desidero che durante questi nove giorni tu conduca le anime alla sorgente della mia Misericordia affinché attingano forza, sollievo e ogni grazia necessaria nei sacrifici della vita e specialmente nell'ora della morte.
Ogni giorno condurrai al mio Cuore svariate schiere di anime e le immergerai nell'oceano della mia Misericordia: Io le introdurrò nella Casa del Padre mio.

Rivelazione di Gesù a Catalina Rivas su come chiedere le grazie

9 gennaio 1996
II Corpo di Cristo
"Ogni volta che si offre il Mio Corpo nell'Altare, si concede a chi lo offre - ministro o fedele che sia un aumento di grazia e una conferma nel libro d'oro dei futuri beati. Ma l'offrire Me stesso al Padre non è così semplice come potrebbe sembrare. In effetti, per rendere accettabile l'offerta è condizione essenziale la purezza della coscienza e la retta intenzione. Se vuoi, puoi offrirmi per te e per altri; cerca di essere puro da ogni macchia. Quanto Mi onora l'anima che, riconoscendosi priva di ogni bene, Mi offre al Padre per diminuire i suoi peccati e quelli degli altri! È un atto di fede, speranza e carità al tempo stesso, un atto nel quale vengo veramente glorificato dalla creatura e da Mio Padre. Dalla creatura, perché Mi riconosce come suo Redentore; dal Padre, perché apprezzando infinitamente l'offerta, Mi da il frutto in proporzione alla speranza che pone nella Mia opera di Mediatore tra l'uomo e Dio".