Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Benedizione dell'Amore Divino di Dom Christian Thomas, il piccolo grande certosino

Per l'intercessione di Maria Santissima Madre di Gesù e Madre nostra, di San Giuseppe suo castissimo sposo terrore dei demoni, di San Michele Arcangelo Principe degli Angeli e trionfatore su satana, di tutti gli Angeli e Santi: che l'amore infinito e onnipotente del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, contro il quale nessun demonio può resistere, scenda su di voi, vi invada pienamente, vi purifichi, vi liberi da ogni male, vi illumini, vi colmi di pace e di gioia divina. Amen.
Dom Christian Thomas

Thomas Gaston Eugene Celestine, questo il nome di Padre Cristian, (Tillieres: 19 novembre 1929 - Sant'Andrea Apostolo dello Ionio: 4 aprile 2013).
Entrato in seminario nell’ottobre del 1949, tre anni dopo in seguito alla lettura del libro Silence Cartusien viene conquistato dalla vita certosina. Durante un ritiro presso la Grande Chartreuse nel 1952 deide di diventare un monaco certosino. Il 15 novembre del 1952 entra nella Grande Chartreuse e il 31 marzo 1958 fa la professione solenne. In Italia arriva nel 1980 quando viene trasferito nella certosa di Serra San Bruno in Calabria dove prosegue la sua attività claustrale. In questo periodo incontra il pontefice Giovanni Paolo II in visita alla certosa calabrese nell'ottobre del 1984. Per motivi di salute nell'agosto del 1994 è costretto ad abbandonare la clausura.
Arriva così nella chiesetta di San Giovanni Battista nella località Marinella di Isola di Capo Rizzuto. Qui Padre Christian svolge un'intensa attività, fatta di incontri con persone in difficoltà alle quali dedicherà il suo tempo donando loro sostegno e parole di conforto. Tra le caratteristiche attribuite a Padre Christian vi sono le sue facoltà taumaturgiche, in molti infatti testimoniano le sue doti di liberare dal demonio i posseduti, attraverso esorcismi. La sua fama ben presto crescerà, ed una moltitudine di fedeli affollerà costantemente il piccolo eremo fino al 1999, allorquando il piccolo grande certosino si recherà in altri luoghi, in giro per la Calabria.
In seguito all'aggravarsi delle sue condizioni di salute, Padre Christian, da tre anni viveva costretto a letto dalla malattia, in una casa di riposo per sacerdoti a Sant'Andrea Apostolo dello Ionio.
************

«L’anima del monaco sarà come un lago tranquillo le cui acque, scaturendo dalla purissima fonte dello spirito e non essendo agitate dall'ascolto di nessun rumore venuto dall'esterno, riflettono, quale nitido specchio, la sola immagine di Cristo».

Statuti dell’Ordine Certosino (2.13.15)

Nessun commento:

Posta un commento