Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Seguimi: un passo di Vangelo al giorno con meditazioni di Divo Barsotti

La vita di Gesù come impegno di vita: un brano del Vangelo per ogni giorno, con una meditazione di Don Divo Barsotti e una breve preghiera che sintetizza sia il messaggio che la meditazione.

Questo è un libro particolarmente felice: si intitola con la parola che Gesù rivolgeva a coloro che Egli amava e che invitava a seguirlo; un libro nel quale ogni giorno viene data al lettore prima la Parola di Dio, poi di seguito la nostra parola umana, che commenta, spiega e guida l'anima nella sua risposta al Signore. (Don Divo Barsotti)


SEGUIMI a cura di Mariadele Orioli Soffiatti - Edizioni Parva - pp. 400 (Breve estratto)

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo: con la tua croce hai redento il mondo.
Perché per noi la rivelazione suprema di Dio è Gesù Crocifisso? Perché il supremo segno della gloria deve essere proprio la Croce? Non è la morte di per sé che rivela Dio, e non è la crocifissione che di per sé rivela Dio: infatti tutti muoiono e tanti sono morti crocifissi. La morte del Cristo rivela Dio perché in quella morte si è rivelato un amore che tutto abbraccia e che tutto si è donato.
Dio è essenzialmente e prima di tutto amore. E non poteva dare una maggiore rivelazione di Sé agli uomini che nella sua morte di Croce, cioè in quell’atto nel quale Egli si donava totalmente, si annientava in sé, si cancellava in sé, nel dono di sé al Padre e agli uomini. La Croce è la suprema manifestazione dell’amore divino, perché nella Croce vediamo un Dio che si spoglia, che si dona fino all’annientamento di sé perché noi viviamo di Lui.
“Tu sei per me uno Sposo di sangue!” L’ora delle nozze non è ancora venuta. L’unione con lo sposo vuole ben altre prove e dolori. E tuttavia chissà se quaggiù non è proprio l’unione col Cristo che fa partecipe la sposa della sua missione, nel farle condividere la sua passione dolorosa?
Dio per cercarti soffre una passione d’amore. Lo sposo viene nel silenzio, nel buio. Viene per incontrarsi con te. Ti ha cercato. Ha dovuto scendere nel tuo buio, in un mondo di tenebra e di sofferenza. Possiamo riconoscere l’amore di Dio proprio dalla sofferenza alla quale Egli si è sottoposto per salvarci: la passione di Cristo è la rivelazione dell’amore divino. Quale confronto: la ricerca di Dio e la risposta dell’uomo! Sembra che l’uomo non sappia far nulla per un Dio che ha fatto tutto per lui. Siamo costati la sua passione, il suo sangue… Ed è solo attraverso le prove che si rivela l’amore!

Signore,non ho ancora imparato a seguirti, perché non ho ancora compreso il tuo amore. Sei il mio Sposo, sei morto per salvarmi, ma io ancora non so corrispondere a questo tuo folle amore per me. Perdonami, abbi pietà, e scioglimi da tutto ciò che mi impedisce di amarti.

Post correlati: Don Divo Barsotti

Nessun commento:

Posta un commento