Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Gli oranti di strada: gli uni per gli altri nell'opera di Dio

Ringraziamo Iddio.
Ringraziamo Iddio, per questa comunione di preghiera, se siamo serviti gli uni agli altri.
Giornata a dir poco stupenda, quella del pellegrinaggio di domenica scorsa al Santuario della Madonna del Sasso. Un'esperienza che resta nel cuore, di quelle da portare nei ricordi della vecchiaia, da raccontare.
Un'esperienza che ci ha accomunato, figli e figlie di Dio, dal grembo della Madonna fino al cuore del nostro amato Gesù.
Alla partenza da Pontassieve eravamo in ventitré, nonostante questo pellegrinaggio non abbia potuto godere di molta pubblicità nelle due Chiese della Parrocchia; dico questo senza alcun cruccio, perché Dio ha permesso o voluto che così fosse, nella prova. Abbiamo "preso a bordo" altri cinque pellegrini a Sieci, uno a Molino del Piano e per finire, sei a Santa Brigida. Totale: trentacinque pellegrini che si sono donati anima e corpo a nostro Signore.


Non è questo un pellegrinaggio di massa, non è questo un pellegrinaggio nel quale ci scappa anche di discorrere del più e del meno, questo è un pellegrinaggio dove predomina forte il desiderio di Dio, è un pellegrinaggio nel quale la preghiera sgorga dal cuore intensa e ininterrotta ancor più del sudore dalla fronte. E' un pellegrinaggio nel quale anima, cuore e corpo è un tutt'uno nello Spirito. Anche questa volta la Madonna ci ha condotto a Lei passo dopo passo nella fatica del cammino, perché ci donassimo all'amato Figlio, perché le chiedessimo Grazie, perché nel "Nome di Maria" onorassimo il Cuore palpitante d'amore del Figlio.
Insieme al desiderio struggente di far sorridere o piangere di gioia la nostra Mamma, avevamo anche l'intima speranza per alcune anime che sono salite su questa "corriera": il pellegrinaggio, per riconciliarsi umilmente a Dio, prostrati a testa bassa in quel cammino ma con il cuore che guardava in alto, in cui ogni ansimo, ogni sforzo, ogni dolore fisico, ogni lacrima, ogni stilla di sudore è stata preghiera da offrire a Dio, degli uni per gli altri.

Ringraziamo Iddio, perché questo è stato il terzo anno di pellegrinaggi, e perché in questi anni sono stati belli e di qualità i partecipanti, oltre che sempre più numerosi, perché da questo atto d'amore quante più anime possibili possano trarre il beneficio della Grazia di Dio, della quale nessuno può essere custode geloso, poiché è un dono che rende felici, di cui dobbiamo rendere partecipe ogni fratello e sorella. Non siamo forse tutti figli di Dio? Anche ogni padre terreno è lieto quando tutti i figli siedono alla sua tavola, allora induciamoci a meditare sull'immenso amore di Dio, che non lascia niente di intentato nel chiamare tutti i figli alla sua Mensa.
Ringrazio immensamente tutti i partecipanti al pellegrinaggio: gli "oranti di strada", per i quali, com'è ormai consuetudine, verrà celebrata una S. Messa al Santuario della Madonna del Sasso, della quale troverete tempestiva comunicazione su queste pagine.


Voglia Iddio benedirci ed essere sempre nostra guida, poiché l'effusione nei cuori ha manifestato la sua opera anche per mezzo degli uni per gli altri. Auguriamoci dunque che il suo desiderio sia sempre anche il nostro desiderio.

Sia sempre amato, lodato e glorificato Gesù Cristo in ognuno di noi. Amen.

Teófilo

Nessun commento:

Posta un commento