Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Mi abbandono a Dio

Ho tolto i post che avevo pubblicato con l'etichetta indignados, perché ho mancato di umiltà; perché debbo guardare a Dio solo.
Debbo perché sono colmo di desiderio, di appartenere, di totalità, di abbandono a Lui, non alle passioni del mondo.
Avevo scritto che la verità non farà mai scandalo, lo confermo, ma soltanto se è condita dall'amore.
Quando invece la verità si accompagna all'astio e al risentimento si scivola sugli sgambetti del maligno. Ma è Dio che ci rialza, che ci sussurra: "Figli miei, lasciate a me ogni cosa, voi ... amatevi." Vi chiedo perdono per averli pubblicati.

Teófilo

Padre, mi abbandono a Te, fa' di me ciò che ti piace. Qualsiasi cosa tu faccia di me, ti ringrazio.
Sono pronto a tutto, accetto tutto, purché la tua volontà si compia in me, e in tutte le tue creature: non desidero nient'altro, mio Dio.
Rimetto l'anima mia nelle tue mani, te la dono, mio Dio, con tutto l'amore del mio cuore, perché ti amo.
Ed è per me un'esigenza di amore, il donarmi a Te, l'affidarmi alle tue mani, senza misura, con infinita fiducia: perché Tu sei mio Padre.
(Beato Fratel Charles de Foucauld)

Insegnaci, Signore, a non amare solo noi stessi, a non amare soltanto i nostri cari, a non amare soltanto quelli che ci amano.
Insegnaci a pensare agli altri, ad amare anzitutto quelli che nessuno ama.
Concedici la grazia di capire che in ogni istante, mentre noi viviamo una vita troppo felice e protetta da te, ci sono milioni di esseri umani, che pure sono tuoi figli e nostri fratelli, che muoiono di fame senza aver meritato di morire di fame, che muoiono di freddo senza aver meritato di morire di freddo.
Signore abbi pietà di tutti i poveri del mondo; e non permettere più, o Signore, che viviamo felici da soli.
Facci sentire l'angoscia della miseria universale e liberaci dal nostro egoismo.
(Raoul Follereau)

Nessun commento:

Posta un commento