Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

S. Rosario per le conversioni

S. Rosario per chiedere a Gesù e Maria il dono della conversione per tutti, per noi stessi o per un altro.
(Si prega con la comune corona del Rosario)

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria
1° Meditazione: siamo peccatori bisognosi di conversione
In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. (Mt 18,3)
Preghiamo affinché ognuno riconosca la sua vocazione e, accogliendola pienamente, rinnovi la sua vita.
(Nel caso si preghi per la conversione di qualcuno farne il nome............)
Pater, 10 Ave, Gloria
2° Meditazione: Gesù ci chiama a conversione
Dopo questo egli uscì e vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e di altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».(Lc 5,27-32)
Preghiamo affinché coloro che hanno iniziato un cammino di conversione non si scoraggino nelle difficoltà, ma sentano sempre l’aiuto di Gesù Cristo.
Pater, 10 Ave, Gloria
3° Meditazione: Gesù viene a cercare e salvare ciò che è perduto
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». In fretta scese e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È andato ad alloggiare da un peccatore!». Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto». Gesù gli rispose: «Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch'egli è figlio di Abramo; il Figlio dell'uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto». (Lc 19,5-10)
Preghiamo affinché Maria ci aiuti ad accogliere, a custodire nel cuore e a mettere in pratica gli insegnamenti di Gesù, perché portino in noi frutti di vita nuova.
Pater, 10 Ave, Gloria
4° Meditazione: Gesù ci aiuta nel passaggio dall'incredulità alla fede
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!». Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!». Gv 20,26-29)
Preghiamo affinché tutta la Chiesa possa essere sempre guidata dallo Spirito di Dio, dando una testimonianza efficace e coraggiosa per attirare gli increduli a Cristo.
Pater, 10 Ave, Gloria
5° Meditazione: la conversione di Paolo, esempio per i cristiani
Mentre ero in viaggio e mi avvicinavo a Damasco, verso mezzogiorno, all'improvviso una gran luce dal cielo rifulse attorno a me; caddi a terra e sentii una voce che mi diceva: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Risposi: Chi sei, o Signore? Mi disse: Io sono Gesù il Nazareno, che tu perseguiti. Quelli che erano con me videro la luce, ma non udirono colui che mi parlava. Io dissi allora: Che devo fare, Signore? E il Signore mi disse: Alzati e prosegui verso Damasco; là sarai informato di tutto ciò che è stabilito che tu faccia. E poiché non ci vedevo più, a causa del fulgore di quella luce, guidato per mano dai miei compagni, giunsi a Damasco. (At 22,6-11)
Preghiamo affinché tutti i convertiti al Vangelo raggiungano la perfezione della loro chiamata e possano dire con San Paolo: “Non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me” (Gal 2,20).
Pater, 10 Ave, Gloria
Salve Regina

Imprimatur: D. JAMES SCHIANCHI - Parma, 12 Marzo 2018
Tratto da: piccolifiglidellaluce.it

Dal Catechismo degli adulti:
Convertirsi significa assumere un diverso modo di pensare e di agire, mettendo Dio e la sua volontà al primo posto, pronti all'occorrenza a rinunciare a qualsiasi altra cosa, per quanto importante e cara possa essere. Significa liberarsi dagli idoli che ci siamo creati e che legano il cuore: benessere, prestigio sociale, affetti disordinati, pregiudizi culturali e religiosi. (142)
Chi si converte, si apre alla comunione: ritrova l’armonia con Dio, con se stesso, con gli altri e con le cose; riscopre un bene originario, che in fondo da sempre attendeva. (143)
Una volta convertiti dobbiamo convertirci ancora. «La conversione si esprime fin dall’inizio con una fede totale e radicale, che non pone né limiti né remore al dono di Dio. Al tempo stesso, però, essa determina un processo dinamico e permanente che dura per tutta l’esistenza, esigendo un passaggio continuo dalla “vita secondo la carne” alla “vita secondo lo Spirito”» (932)

Nessun commento:

Posta un commento