Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

La globalizzazione satanica

Titolo originale: Il massimo della corruzione: un fallimento per l'umanità
La battaglia degli uomini di coscienza e di fede contro il tentativo di distruggere gli eterni valori di Dio e lo stesso diritto naturale.

di Patrizia Stella e Redazione "Qui Europa"

Un fallimento per l'umanità!
Brescia, Roma – di Patrizia Stella – “Un fallimento per l’umanità”! Con queste parole il Segretario di Stato Vaticano, Card. Parolin, ha sintetizzato lo sconcerto di tutta la Chiesa davanti al risultato a dir poco allarmante delle votazioni popolari in favore del matrimonio gay in Irlanda (vedi qui Irlanda, gender, matrimoni gay e vera corruzione), vero insulto all’uomo, ai Comandamenti di Dio e all’evangelizzatore e Patrono d’Irlanda, il glorioso San Patrizio (vedi qui San Patrizio: il “santo del trifoglio” che evangelizzò l’Isola verde d’Europa). Sarebbe auspicabile che i vescovi proponessero preghiere di riparazione per simile offesa a Dio piuttosto che un silenzio ambiguo. Infatti, sia da parte del Primate d’Irlanda, Eamon Martin, che dai vari organi di stampa cattolica, Osservatore Romano, Avvenire ecc. si è alzata solo qualche flebile voce per commentare molto sommessamente che “bisogna prendere atto che la realtà sociale è cambiata” come a dire “E’ ora che anche la Chiesa si conformi alle mode del tempo”. Se anche i primi Apostoli avessero “preso atto della realtà del paganesimo” rinunciando con rassegnazione alla evangelizzazione secondo l’insegnamento di Gesù Cristo, che ne sarebbe del Cristianesimo?

Leggi su Qui Europa »»»

Nessun commento:

Posta un commento