Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

☩ UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Papa Francesco a Napoli e Pompei sabato 21 marzo 2015

Il Cardinale Crescenzio Sepe annunciava così la visita di Papa Francesco: "Il S. Padre arriverà in una città che ha fame di Dio, di lavoro, legalità e progettualità". Il Pontefice inizierà la sua visita dalla periferia della città, dove incontrerà alcuni rappresentanti del mondo del lavoro e della cultura. Subito dopo il Papa raggiungerà la Cattedrale per venerare le reliquie di San Gennaro e per intrattenersi con il clero locale.
Francesco condividerà il pranzo con alcuni detenuti, poi incontrerà gli ammalati, i giovani e il laicato. L'evento si concluderà alle 17 con una Messa solenne.
Il cardinale Sepe ha rivolto un pressante invito a tutta la Diocesi: "Ognuno faccia la sua parte nel ridare vivibilità e dignità a questa terra, questa è una città sulla quale pesano le conseguenze di una crisi che ha reso più precarie le sue già difficili condizioni di vita”.
Poco dopo le 18:00 Papa Francesco è decollato in elicottero per Roma. Si conclude così la visita del pontefice con le tre tappe pomeridiane: prima al Duomo di Napoli, con lo scioglimento del sangue di San Gennaro, (qui il cardinale Sepe ha annunciato: "San Gennaro vuole bene al Papa, il sangue si è già sciolto a metà", così il S. Padre ha risposto scherzosamente: "Si vede che il santo ci vuole a metà, dobbiamo convertirci tutti perché ci voglia più bene"), poi alla Basilica del Gesù Nuovo dove ha incontrato ammalati e disabili e infine sul Lungomare Caracciolo, accolto da 100mila persone.

Nessun commento:

Posta un commento