Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Medjugorje: "Gli importanti messaggi del 1981" - (di R. Laurentin - R. Lejeune - 1988) - 24 giu. - 30 lug. 1981

MERCOLEDÌ 24 GIUGNO: Apparizione silenziosa e lontana di una figura bianca sulla collina di Crnica: una prima volta verso le ore 17; la seconda verso le 18.

GIOVEDÌ 25 GIUGNO: Prima apparizione per il gruppo dei sei veggenti, che vedono la Gospa da vicino, sulla collina: – Sia lodato Gesù (DV 1). Ivanka: Dov'è la mamma? (sua mamma è morta due mesi prima). – È felice, sta con me. (Variante di questa parola: - È il tuo angelo in cielo. Lj 15). I veggenti: Tornerai domani? L'apparizione fa cenno di sì con il capo. Mirjana: Non ci crederanno, diranno che siamo pazzi, dacci un segno. L'apparizione risponde solo con un sorriso. Mirjana crede di aver ricevuto un segno. Il suo orologio ha cambiato l'ora durante l'apparizione (Bu24; D4; K 21). – Arrivederci, angeli miei. (Bu 24). – Andate nella pace di Dio. (DV 1).

VENERDÌ 26 GIUGNO: Alla presenza di due o tremila persone, attirate dai segni luminosi provenienti dalla collina delle apparizioni, Vicka asperge l'apparizione con acqua benedetta dicendo: – Se sei la Gospa, rimani con noi, altrimenti vattene. L'apparizione continua a sorridere. Ivanka: Perché sei venuta qui? Cosa desideri? – Sono venuta perché qui ci sono molti veri credenti. Desidero stare con voi per convertirvi e riconciliare il mondo intero. (K 26; secondo altri: 'per convertirvi tutti'). Ivanka: – Mamma ha forse detto qualcosa? - Obbedisci a tua nonna e aiutala perché è anziana! (K 26, Lj 16, Bu 28). Mirjana: - Cosa ne è di mio nonno? (deceduto da poco). – Sta bene. (K 26).
I veggenti, su richiesta della folla: – Dacci un segno a prova della tua presenza. – Beati quelli che non hanno visto e credono! (L2, 27).  Mirjana: – Chi sei? – Io sono la Beata Vergine Maria (LI, 36).  Perché appari proprio a noi? Non siamo migliori degli altri. – Non scelgo necessariamente i migliori.  Ritornerai? – Sì, nello stesso posto di ieri (L2, 27).  Scendendo verso il villaggio, dopo l'apparizione, Marija rivede la Vergine in lacrime, accanto a una croce dai colori dell'arcobaleno: – Pace, pace, pace, riconciliatevi (D7: solo la pace). – Fate la pace con Dio e tra voi. Per questo bisogna credere, pregare, digiunare e confessarsi (FR2, 126; D 5). Perché non appari a tutti... in chiesa? – Beati quelli che credono senza aver visto. Tornerai? – Sì, nello stesso posto. Preferisci la preghiera o i canti? – Entrambi: Pregate e cantate! Vicka: – Che vuoi da questa folla raccolta qui? La domanda ha per risposta solo uno sguardo d'amore, accompagnato da un sorriso, dicono i veggenti.  A questo punto la Vergine scompare. I veggenti pregano affinché torni, perché non ha detto: «Addio, angeli miei». Durante il canto: 'Tutta bella sei', essa riappare. Vicka: – Cara Gospa, che ti aspetti da questo popolo? Ripete tre volte la domanda e alla fine trasmette questa risposta: – Coloro che non vedono, credano come quelli che vedono. Vicka: – Ci lascerai un segno affinché la gente creda che non siamo né bugiardi né teatranti? Per risposta solo un sorriso. – Andate nella pace di Dio, dice scomparendo.

SABATO 27 GIUGNO: – Sia lodato Gesù (DV 1). Jakov: – Cosa ti aspetti dai francescani? – Che siano perseveranti nella fede e proteggano la fede degli altri (DV 1). Jakov e Mirjana: – Lasciaci un segno, perché la gente ci crede bugiardi. – Angeli miei, non abbiate paura dell'ingiustizia. È sempre esistita (L2, 37). I veggenti: – Come bisogna pregare? – Continuate a recitare 7Pater, Ave e Gloria. Ma aggiungete il Credo. Arrivederci, angeli miei, andate nella pace di Dio. A Ivan solo, in disparte: – Sii in pace e fatti coraggio. («Che bel sorriso quando mi ha lasciato!» racconta Ivan, L2, 37).

DOMENICA 28 GIUGNO: Le risposte del 28 giugno sono tratte dalla registrazione di Grgo Kozina (L2, 38– 43). I veggenti: – Cosa vuoi? – Che il popolo creda e perseveri nella fede. Vicka: – Cosa ti aspetti dai sacerdoti? – Che siano fermi nella fede e vi aiutino.

LUNEDI 29 GIUGNO: I veggenti: – Cara Gospa, sei contenta di vedere tanta gente oggi? Più che contenta. ('Essa sorride', trasmette Vicka). Fino a quando vuoi restare con noi? – Finché lo vorrete, angeli miei. Che ti aspetti da queste persone, venute nonostante i rovi e il caldo? – Non c'è che un Dio, una fede. Che il popolo creda fermamente e non abbia paura di nulla. Che ti aspetti da noi? – Che abbiate una fede salda e conserviate la fiducia. Saremo capaci di sopportare le persecuzioni che ci vengono a causa tua? – Lo saprete fare, angeli miei, non abbiate paura. Voi sopporterete tutto. Dovete credere e avere fiducia in me. A questo punto Vicka trasmette una domanda della dottoressa Darinka Glamuzina: «Posso toccare la Madonna?». Poi riferisce la risposta: – Ci sono sempre dei Tommasi increduli, ma può avvicinarsi. - Vicka le mostra dove sporgere la mano. Darinka cerca di toccare. La Gospa scompare, poi riappare immersa nella sua luce (L2, 46– 47). I genitori di un bambino di tre anni, Daniel Setka, colpito da setticemia fin dalla quarta settimana dalla nascita, chiedono ai veggenti di intercedere per il bambino handicappato. – Cara Gospa, il piccolo Daniel potrà un giorno parlare? Guariscilo affinché ci credano tutti! Questa gente ti ama molto, cara Gospa. Fai un miracolo... Ella lo guarda... Cara Gospa, di' qualcosa. Essi ripetono la domanda e trasmettono la risposta: – Che credano fermamente nella sua guarigione. Andate nella pace di Dio (L2, 48).

FASE CLANDESTINA - 30 giugno 1981 – febbraio 1982: Durante questo periodo, la Gospa appare dove i veggenti, sorvegliati, l'aspettano con discrezione, lontano dagli sguardi delle pattuglie di polizia.

MARTEDÌ 30 GIUGNO: Apparizione a Cerno (L2, 55). Mirjana: – Ti dispiace che non eravamo sulla collina? – Non fa niente. Ti dispiacerebbe se non tornassimo più sulla collina, ma ti aspettassimo in chiesa? – Sempre alla stessa ora. – Andate nella pace di Dio! (L2, 55). Quel giorno, Mirjana crede di capire che la Gospa ritornerà solo per tre giorni, fino a venerdì. Ma è una sua interpretazione.

MERCOLEDÌ 1 LUGLIO: Apparizione nel furgone (L2, 62); non viene riferita alcuna sua parola.

GIOVEDÌ 2 LUGLIO: Jakov: – Cara Gospa, lasciaci un segno. La Vergine sembra acconsentire con un cenno del capo: – Arrivederci, angeli miei (L2, 66). Le apparizioni dal 3 al 20 luglio 1981 hanno lasciato poche tracce, quasi esclusivamente nel Diario di Vicka (21– 29 luglio; 22 agosto - 6 settembre; 10 ottobre - 24 dicembre); e nella «Cronaca parrocchiale» che inizia il 10 agosto 1981).

VENERDÌ 3 LUGLIO: Apparizione nella casa parrocchiale; non è stato conservato alcun messaggio.

SABATO 4 LUGLIO: I veggenti credono che le apparizioni siano finite, ma la Gospa appare a ognuno di loro, separatamente, in luoghi diversi. Non è stato conservato alcun messaggio.

MARTEDÌ 21 LUGLIO (27° apparizione secondo DVI, 2): Come tutti gli altri giorni, abbiamo parlato con la Gospa. Alle ore 6,30, arrivando, ci ha salutato: – Sia lodato Gesù! Poi le abbiamo chiesto se ci avrebbe lasciato il segno. Ha detto di sì, poi le abbiamo chiesto per quanto tempo ancora sarebbe venuta da noi. La beata Vergine ha risposto: – Con calma, angeli miei; anche quando lascerò il segno, molti non crederanno. Molti si limiteranno a venire a inchinarsi. Ma il popolo deve convertirsi e fare penitenza!
Poi le abbiamo fatto domande su alcuni malati. Per alcuni la Gospa ha detto che guariranno solo se la loro fede sarà solida, e altri no. Poi si è preparata a partire; partendo ci ha detto: – Andate nella pace del Signore! (DVI, 2).

MERCOLEDÌ 22 LUGLIO (28' apparizione, 18,30, secondo DVI, 2): Arrivando ha detto: – Sia lodato Gesù Cristo. Tutti le abbiamo fatto domande su alcuni malati che si erano raccomandati a noi, poi abbiamo pregato con la santa Vergine. Essa ha detto solo il Padre nostro e il Gloria al Padre e mentre noi recitavamo l'Ave Maria, lei taceva. La Gospa ci ha detto che: – Non poche persone si sono convertite e, tra esse, alcuni che non si erano confessati da 45 anni e che ora si confessano. Poi ha detto: – Andate nella pace del Signore! Poi ha cominciato ad andarsene e, al momento della sua partenza, una croce è apparsa nel cielo.

GIOVEDÌ 23 LUGLIO (29" apparizione, secondo DVI: Vicka cita il saluto della Gospa: – Sia lodato Gesù Cristo!

VENERDÌ 24 LUGLIO (30" apparizione, 18,30, secondo DVI, 2): Anche oggi ci siamo recati sul luogo delle apparizioni verso le 6,20 e, pregando e cantando, abbiamo atteso la santa Vergine. Alle 6,30 esatte abbiamo visto la luce che si avvicinava lentamente. Poi abbiamo visto la santa Vergine e abbiamo sentito il solito saluto. Alle nostre domande riguardanti per lo più i malati, la Gospa ha risposto subito: – Senza la fede, niente è possibile! Tutti quelli che crederanno fermamente guariranno.

SABATO 25 LUGLIO (31" apparizione secondo DVI, 2): Dopo le abituali domande sui malati, la Gospa ha risposto: – Dio (ci) aiuta tutti!

LUNEDÌ 27 LUGLIO (33° apparizione, alle 18,30, secondo DVI, 3): Siamo venuti solo in quattro, perché hanno fatto pressione su Ivica (Ivanka) e su Mirjana per farle andare a Sarajevo. Alle 6,30 esatte la Gospa è apparsa. Vida (Vicka) ha parlato di alcuni malati, poi ha preso alcuni oggetti consegnati da certe persone e si è avvicinata alla Gospa per farli benedire. La Gospa ha fatto il segno della croce, dicendo: – Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito santo. Poi le abbiamo chiesto del segno e la Gospa ha risposto: – Aspettatelo tra poco. Quando lascerò il segno, vi apparirò ancora. Vida ha chiesto se avremmo potuto incontrarla di nuovo quella sera sulla collina. La Gospa ha acconsentito, dicendo: – Verrò alle 11,15 (le 23,15). Andate nella pace di Dio. Dicendo questo ha cominciato a sparire e abbiamo visto in cielo il cuore e la croce. Maria ha detto: – Angeli miei, vi mando mio Figlio Gesù che è stato torturato per la sua fede. Tuttavia ha sopportato tutto. Anche voi, angeli miei, sopporterete tutto! Gesù aveva i capelli lunghi, gli occhi marroni e la barba. Non abbiamo visto la testa. (Abbiamo posposto questa frase che veniva prima delle parole di Maria). Essa ha detto di pregare e di cantare bene: – È bello sentirvi, continuate così. Per finire ha detto: – Non abbiate paura per Jozo (il parroco minacciato dalla polizia).

MERCOLEDÌ 29 LUGLIO (35' apparizione, 6,30, secondo DVI, 3): Oggi abbiamo atteso la santa Vergine in camera di Vicka. Alle 6,30 esatte la Gospa è venuta e ha salutato, dicendo: – Sia lodato Gesù! Jakov ha iniziato a fare domande per primo [...] circa una malata. La santa Vergine ha detto: – Essa guarirà. Deve credere fermamente. Vicka ha chiesto perché, ieri, non era venuta. La santa Vergine ha detto qualcosa, ha sorriso, ma noi non l'abbiamo sentita. Poi Marija e Jakov hanno chiesto di alcuni malati. Abbiamo poi preso degli oggetti e tutti e quattro ci siamo avvicinati alla Gospa, perché li benedicesse. Mentre lo faceva, le nostre mani erano gelate. Jakov ha chiesto se potevamo abbracciarla. La santa Vergine ha detto di avvicinarsi e di abbracciarla. Poi le abbiamo chiesto di lasciarci il segno. Essa ha detto: – Sì. Poi ha aggiunto: – Andate nella pace di Dio! E ha cominciato a sparire. Sullo sfondo, erano visibili la croce e il cuore. (La croce, il cuore e il sole sono ricordati da Vicka nel diario, alle apparizioni successive del 22, 27, 30 e 31 agosto, del 1 settembre, del 22 novembre 1981 e del 6 febbraio e 12 marzo 1982). In chiesa, abbiamo visto la santa Vergine, una seconda volta, verso le 8, sulla tribuna. Mentre pregavamo, la santa Vergine pregava con noi (DV1, 3).

GIOVEDÌ 30 LUGLIO: Non si va sulla collina (DV1, 4, che non ha più date fino al 22 agosto).

LUGLIO: Fate bene il vostro dovere e ciò che la Chiesa vi chiede di compiere (Bl, 307).