Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Sabato 8 dicembre 2012: dal Vangelo secondo Luca (1,26-38)

Immacolata Concezione della B.V. Maria, solennità
"Ti saluto o piena di grazia"
Nell'anno Nel sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.
Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te». A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto.
L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio.
Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.
Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all'angelo: «Come è possibile? Non conosco uomo».
Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio.
Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto». E l'angelo partì da lei.


"La bellezza salverà il mondo", questa celebre frase di Dostoevskij ci aiuta ad entrare in questa solennità dell'Immacolata Concezione.
La bellezza infatti è la capacità di incarnare e vivere il dono che Dio ci ha fatto creandoci a sua immagine e somiglianza. E tutto questo in Maria si realizza in maniera unica perché, senza peccato originale, immacolata concezione appunto, essa accoglie in maniera perfetta non solo l'immagine e la somiglianza di Dio ma Gesù Cristo, il figlio di Dio!
Allora oggi tutti noi, guardando la bellezza di Maria siamo chiamati a recuperare la nostra bellezza di figli di Dio smettendo di metterci di fronte a Gesù e decidere invece di farlo entrare dentro di noi, decidere di farlo diventare una sola carne con la nostra, proprio come ha fatto Maria.