Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Commento al messaggio di Medjugorje, 25 dicembre 2012

Da un dialogo tra Padre Livio e Marija Pavlovic

P. Livio: La Madonna è venuta ogni Natale con Gesù Bambino e qualche volta con a fianco Gesù come l’Ecce Homo della passione, però è la prima volta che Gesù parla.

Marija: Sì, e siamo tutti sorpresi; è stata una forte emozione per me e dopo l’apparizione ho cominciato a piangere. Normalmente sono gioiosa. Anche questa volta sono gioiosa, però è una cosa straordinaria, mi commuove molto… Gesù Bambino ci ha benedetto e per la prima volta in assoluto ci ha parlato. Come ogni anno la Madonna è arrivata con Gesù Bambino; io ho raccomandato delle intenzioni alla Madonna come faccio normalmente e aspettavo che la Madonna desse il messaggio. Invece la Madonna è rimasta in silenzio e Gesù si è raddrizzato, è diventato come il Re della pace… e con autorità ha detto queste parole, pur rimanendo bambino.

P. Livio: Quindi sei rimasta scioccata di fronte a questo fatto nuovo.

Marija: Sì, perché per la prima volta Gesù mi ha parlato. A Medjugorje Gesù non ha mai parlato.

P. Livio: Anche se è un Bambino e ha la voce di Bambino, però hai detto che ha parlato con grande autorità.

Marija: Sì, ha parlato con grande autorità e con un timbro che rimane forte dentro di te e ho sentito la voce di Gesù Bambino, ma non era più come un bambino di pochi giorni, ma un Gesù che, pur così piccolo, appena nato, si è alzato… Fin’ora l’unica esperienza straordinaria che abbiamo avuto con Gesù Bambino è stato quando ci ha fatto l’occhiolino.

P. Livio: Gesù si è raddrizzato come vediamo in alcune belle icone: il Bambino è piccolo ma si vede che ha una grande autorità, un aspetto regale.

Marija: Esattamente. Proprio così.

P. Livio: Cosa dobbiamo pensare di questo fatto? Io personalmente trovo che è un fatto nuovo, ma anche bello ed estremamente positivo…

Marija: Io una cosa così proprio non me l’aspettavo. Potevo aspettarmi che la Madonna mi dicesse che non appare più o qualcosa d’altro… Da 31 anni la Madonna è apparsa ogni anno il giorno di Natale con Gesù Bambino in braccio. Ma questa è la prima volta che Gesù Bambino ha parlato.

P. Livio: Però ha detto parole straordinarie: “Io sono la pace”. I teologi sanno benissimo che quando Gesù nel Vangelo dice: “Io Sono”, è la rivendicazione di una autorità divina. “Io – Sono colui che sono!” (disse Dio a Mosè – Es. 3,14). “Io – Sono” è anche l’espressione che usa Gesù per indicare se stesso come Dio. “Io Sono la pace”. E poi “Vivete i miei comandamenti”. E’ un Bambino che parla con autorità divina… è questo che colpisce molto in questo messaggio.

Marija: Mi ha colpito molto forte… Questa sera dopo l’apparizione ho pianto. Mi è capitato altre due o tre volte, ma questa volta mi ha colpito molto e anche adesso sto cercando di realizzare quello che ho visto.

P. Livio: Sì, sono cose che appaiono nella loro grandezza man mano che noi cresciamo anche spiritualmente, perché sono infinitamente più grandi di noi… La verità è che Dio sorprende sempre….

Marija: A tutti Buon Natale con la benedizione che questa sera ci hanno dato insieme Gesù e la Madonna.

Marija ha quindi pregato il “Magnificat” e il Gloria , e Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Marija e P. Livio