Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

L'Isola (Pavel Lungin)

L'isola è un film del 2006 diretto da Pavel Lungin. Le riprese si sono svolte nella città di Kem, in Carelia, sulle rive del Mar Bianco.
1942: mentre infuria la Seconda Guerra Mondiale, un rimorchiatore sovietico viene bloccato e assaltato dalla marina tedesca a largo del Mar Bianco. Un marinaio molto giovane, preso dal panico, esegue l'ordine impartitogli da un ufficiale nazista e uccide un altro marinaio credendo di salvarsi così la vita.
Il marinaio si ritira in vita monastica sull'isola e per tutta la vita sarà tormentato dal rimorso del peccato commesso. Egli diventa padre Anatolij, un misterioso e anziano monaco che, si dice, sia in grado di operare miracolose guarigioni. Tra i visitatori che di tanto in tanto si rivolgono al sacerdote arriva, un giorno, un ammiraglio che chiede al prete di provare a guarire la figlia in preda a una forma di pazzia. L' ammiraglio svelerà alcuni dettagli al prete che finalmente troverà pace e potrà morire in grazia di Dio.
Il film ha una colonna sonora di alto valore artistico, con un lirismo che infonde un profondo senso mistico e religioso. Tutto lo svolgimento del film, le immagini e i dialoghi rappresentano una continua preghiera, un ininterrotto dialogo con Dio.
L'ambiente, desolante nei primi minuti, contribuisce subito dopo a trasferire la percezione dello spettatore in una dimensione assolutamente diversa. La recitazione è semplice, ispirata, naturale.
L'isola è stato il film di chiusura della Mostra del Cinema di Venezia 2006. Ha vinto i premi Nika 2007 come miglior film, regista, attore protagonista, attore non protagonista, fotografia, suono.

Titolo originale: Остров
Lingua originale: russo, tedesco
Paese di produzione: Russia
Anno: 2006
Durata: 112 minuti
Genere: drammatico
Regia: Pavel Lungin
Sceneggiatura: Dmitry Sobolev
Produttore: Pavel Lungin, Sergey Shumakov
Produttore esecutivo: Olga Vasileva
Distribuzione (Italia): Multimedia San Paolo
Fotografia: Andrei Zhegalov
Montaggio: Albina Antipenko
Musiche: Vladimir Martynov
Scenografia: Igor Kotsarev, Aleksandr Tolkachyov
Costumi: Yekaterina Dyminskaya
Trucco: Valeriya Nikulina, Yelena Dementyeva
Interpreti e personaggi
Pyotr Mamonov: padre Anatolij
Viktor Sukhorukov: padre Filaret
Dmitri Dyuzhev: padre Iov
Yuriy Kuznetsov: Tikhon
Viktoriya Isakova: Nastya
Yana Esipovich: ragazza
Olga Demidova: donna con bambino
Timofey Tribuntsev: Anatolij da giovane
Doppiatori italiani
Paolo Marchese: padre Anatolij
Giorgio Lopez: padre Filaret
Adriano Giannini: padre Iov
Bruno Alessandro: Tikhon
Ilaria Latini: ragazza
Antonella Giannini: donna con bambino
Christian Iansante: Anatolij da giovane

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le Condizioni d'uso per i dettagli.

Nessun commento:

Posta un commento