Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Video canti "Messa degli Angeli" (di Natale) "Kyrie Eleison, Gloria, Sanctus, Agnus Dei" con testo latino

Kyrie eleison.
Kyrie eleison.
Christe eleison.
Christe eleison.
Kyrie eleison.
Kyrie eleison.

Glória in excélsis Deo
et in terra pax homínibus bonæ voluntátis.
Laudámus te,
benedícimus te,
adorámus te,
glorificámus te,
grátias ágimus tibi, propter magnam glóriam tuam,
Dómine Deus, Rex cæléstis,
Deus Pater omnípotens.
Kyrie eleison è un'espressione greca che è stata tradotta in "Signore pietà", ma similmente potrebbe essere tradotta anche in "Signore abbi benevolenza". Generalmente la formula è pronunciata in greco moderno suonando: ['kirie e'lejson], o ['kirje e'lejzon]; nella pronuncia classica: ['kýrie e'léɛːson].
Il Gloria (in excelsis Deo). è l'acclamazione degli angeli che annunziano ai pastori la nascita di Gesù. (Lc 2,14). Nella liturgia l'espressione indica l'inno antichissimo usato in molte chiese cristiane occidentali, in particolare nella Chiesa Cattolica.
Il Sanctus è un canto dell'ordinario della Messa che viene dopo l'introduzione del prefazio, di cui segue il carattere di preghiera di lode. È un invito rivolto alla Chiesa terrestre a unirsi ai cori celesti nella lode al Signore, usato in quasi tutti i riti delle liturgie cattoliche, ortodosse e in molte protestanti.
L'Agnus Dei (Agnello di Dio) si riferisce a Gesù Cristo nel ruolo di vittima sacrificale per la redenzione dei peccati dell'umanità proclamata dal Battista: «Ecce Agnus Dei, ecce Qui tollit peccatum mundi» (Gv 1,29), con l'aggiunta della supplica dei due ciechi: «Miserere nobis, fili David». (Mt 9,27) .
Dómine Fili Unigénite, Jesu Christe,
Dómine Deus, Agnus Dei, Fílius Patris,
qui tollis peccáta mundi, miserére nobis;
qui tollis peccáta mundi, súscipe deprecatiónem nostram.
Qui sedes ad déxteram Patris, miserére nobis.
Quóniam tu solus Sanctus, tu solus Dóminus,
tu solus Altíssimus,
Jesu Christe, cum Sancto Spíritu: in glória Dei Patris.
Amen.

Sanctus, sanctus, sanctus Dominus Deus Sabaoth.
Pleni sunt cæli et terra gloria tua.
Hosanna in excelsis.
Benedictus qui venit in nomine Domini.
Hosanna in excelsis.

Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, miserere nobis.
Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, miserere nobis.
Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, dona nobis pacem.

Kyrie Eleison, Gloria in Excelsis Deo al minuto 2:07, Salutatio (no Messa degli Angeli) al minuto 4:32, Sanctus e Amen al minuto 5:10, Agnus Dei al minuto 7:06, Ite Missa Est al minuto 8:29.

Nessun commento:

Posta un commento