Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Papa Francesco

Sua Santità Francesco è il nuovo Papa.
Il Cardinale Gesuita Jorge Mario Bergoglio è stato eletto Papa alle 19,06 di oggi, 13 marzo 2013, al quinto scrutinio.
E' il primo Papa sudamericano della storia e, secondo fonti attendibili, il già Arcivescovo di Buenos Aires andò vicino a essere eletto Papa nel Conclave del 2005, durante il quale ebbe un notevole numero di preferenze.
"Fratelli e sorelle... buonasera. Voi sapete che il dovere del conclave era di dare un Vescovo a Roma e sembra che i miei fratelli Cardinali siano andati a prenderlo alla fine del mondo, ma siamo qui".
Sono le prime parole pronunciate dal nuovo Papa Francesco, affacciatosi alla finestra della Santa Sede.
Colpisce la semplicità e l'umiltà del nuovo Vescovo di Roma, colpisce, in questo suo esordio, come innanzi tutto abbia voluto pregare per il Vescovo emerito Benedetto XVI insieme a tutti i fedeli sopraggiunti in Piazza San Pietro, colpisce poi per aver chiesto umilmente di pregare per Lui, per aver chiesto di pregare gli uni per gli altri, esprimendo il desiderio di ritirarsi per pregare e ringraziare la Madonna per conto dell'umanità intera. Sua Santità Francesco si è umilmente inchinato alla preghiera di chi ha seguito le sue prime parole da Piazza San Pietro e nel mondo!
Colpisce prima ancora il silenzio di questo Papa, un silenzio forte, quasi non avesse bisogno di parole, quasi avvertisse il carico, la croce che avrebbe portato sulle spalle di fronte a Dio e di fronte al mondo: la CROCE DEL MONDO, assumendo su di sè come un nuovo Cristo tutte le anime del mondo.
Una figura imponente e, come Cristo, una personalità forte che parla ai cuori anche nel silenzio, un cuore ispirato alle origini di Pietro e Paolo, un cuore aperto all'amore e all'attenzione verso i più poveri, un cuore coraggioso che già non ha mancato di schierarsi contro certi poteri forti, ma pur sempre il Vicario di Cristo che, come Cristo stesso, si nutre di quell'amore che si esprime nelle preghiere dei suoi fedeli.
Ne vedremo delle belle. Non sconvolgimenti, no, vedremo invece affermarsi invece l'amore autentico della Chiesa di Cristo. Mai nessun Papa aveva parlato in maniera così fraternamente umile, facendosi immediatamente CHIESA, UNO in preghiera con tutti, i fedeli, corpo della Chiesa, corpo di Cristo.
Meraviglioso. Già dopo alcuni attimi dal suo affacciarsi al balcone di Piazza San Pietro, mi sono sentito innamorato di Papa Francesco, il nuovo Cristo in terra.
Pare così che Dio: il Vignaiolo, abbia inteso dare nuova linfa ai tralci di Gesù: la vera Vite!
Viva il S. Padre FRANCESCO!

Nessun commento:

Posta un commento