Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Medjugorje: "Gli importanti messaggi del 1981" - (di R. Laurentin - R. Lejeune - 1988) - 2 dic. - 31 dic. 1981

MERCOLEDÌ 2 DICEMBRE: Marija, Vicka e Jakov: Abbiamo chiesto alla santa Vergine di quel giovane che ha perso all'improvviso la memoria e ha smesso di imparare. Essa ha detto: Deve farsi ricoverare in ospedale. Le abbiamo fatto anche altre domande. Essa non ha risposto ad alcune: Non dovete far domande su qualsiasi cosa. Ci ha salutato come al solito (CP 35; DV2, 28).

GIOVEDÌ 3 DICEMBRE: Pregate e siate perseveranti nella preghiera! (CP 35; DV2, 29).

DOMENICA 6 DICEMBRE: Siate saldi e perseveranti. Miei cari angeli, andate nella pace di Dio (DV2, 30).

LUNEDÌ 7 DICEMBRE: La gente si converte, è vero, ma non tutti ancora. Dice questo guardando la folla presente all'apparizione (C 53).
Apparizione in casa di Jakov: La santa Vergine ha pregato tutto il tempo con noi. Poi ha detto: Pregate e perseverate nella preghiera (DV2, 30 e CP 36). Sulla parete era scritto a lettere d'oro MIR LJUDIMA (Pace agli uomini) (CP 36).

MARTEDÌ 8 DICEMBRE: Festa dell'Immacolata Concezione. Rispondendo a una domanda dei veggenti sul loro avvenire: Vorrei che diventaste preti o suore, ma solo se lo desiderate voi. Siete liberi. Sta a voi scegliere (LI, 136). Se incontrate difficoltà o avete bisogno di qualcosa, venite a me (K 72).

– Se non avete la forza di digiunare a pane e acqua, potete rinunciare ad altre cose. Fareste buona cosa rinunciando alla televisione, perché con questa non pregate bene. Potete rinunciare all'alcool, al tabacco o ad altri piaceri. Voi sapete cosa dovete fare (T 55).
Stasera la Gospa era seria, si è inginocchiata con le braccia tese dicendo: Figlio mio diletto, ti supplico di voler perdonare al mondo i gravi peccati con i quali ti offende (C53).

MERCOLEDÌ 9 DICEMBRE: Mentre recitavamo le nostre preghiere, la santa Vergine è intervenuta: Oh! figlio mio Gesù, perdona questi peccati, sono così numerosi! Allora noi abbiamo taciuto. Continuate a pregare, perché è la sola salvezza di questo popolo (CP 37; DV2, 31).

VENERDÌ 11 DICEMBRE: Vicka: Ho raccomandato alla Gospa i miei parenti che sono in Germania. Ti prometto di proteggerli. Andrà tutto bene (DV2, 32; CP 37).

SABATO 12 DICEMBRE: All'avvicinarsi delle vacanze che avrebbero permesso ai veggenti di ritrovarsi, la santa Vergine era raggiante: Presto sarete tutti riuniti. Potrete stare tutti insieme (CP 38; DV2, 32).

MERCOLEDÌ 16 DICEMBRE: Inginocchiatevi, figli miei, e pregate. Perseverate nella preghiera (CP 38). Jakov e Vicka: Ogni parola della santa Vergine era un invito alla gioia (CP 39).

VENERDÌ 18 DICEMBRE: La santa Vergine non risponde alle nostre domande. Canta: 'Gesù Cristo, nel tuo nome'. Dopo la prima strofa dice: Forza, cantate con più gioia; perché siete così pensierosi?
Dopo la preghiera, intona: 'Regina del santo Rosario' e parte (CP 39).

SABATO 19 DICEMBRE: È la data del primo oracolo ambiguo riguardante il vescovo. L'insieme del testo contestabile e contestato è riportato nell'appendice 1, pp. 277– 299.

LUNEDÌ 21 DICEMBRE: State in guardia, figli miei. Preparatevi a giorni difficili. Verrà da queste parti ogni genere di persone (CP 40).

GIOVEDÌ 24 DICEMBRE: Festeggiate i prossimi giorni. Rallegratevi con mio Figlio. Amate il vostro prossimo. Fate regnare la concordia tra voi (CP 41).

VENERDÌ 25 DICEMBRE: Amatevi gli uni gli altri, figli miei. Siete fratelli e sorelle. Non litigate tra voi. Poi li benedice e parte (CP 41). Dopo la visione di Gesù: Rendete gloria a Dio, glorificatelo e cantate, angeli miei (Bl 53).

MERCOLEDÌ 30 DICEMBRE: In risposta a richieste per malati, essa inizia la preghiera con il Padre Nostro, poi con il canto 'Regina del santo Rosario', e parte (CP 42).

GIOVEDÌ 31 DICEMBRE: Ivan: Come possiamo mettere sulla buona via i sacerdoti che non credono alle apparizioni? Bisogna dire loro che, da sempre, io trasmetto al mondo il messaggio di Dio. È proprio un peccato non crederci. La fede è un elemento vitale, ma non si può obbligare nessuno a credere. La fede è la base da cui deriva tutto.
Sei proprio tu che appari sotto la Croce? (La Croce su Monte Križevac, il cui vero nome è monte Sipovac, che si unisce al monte Crnica alla cui base è posto il Podbrdo)
Sono quasi sempre sotto la Croce. Mio Figlio ha portato la Croce, ha sofferto sulla Croce e con essa ha salvato il mondo. Ogni giorno io prego mio Figlio di perdonare i peccati del mondo.