Image Cross Fader Redux
Ciascuno di noi è un messaggio che Dio manda al mondo (P. G. Vannucci OSM)
OREMUS Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE
PAPA FRANCESCO A PANAMA PER LA XXXIV GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ (diretta e programma)
Fuso orario: Roma +1h UTC - Panama -5h UTC
PROGRAMMA DEL VIAGGIO APOSTOLICO DI SUA SANTITÀ FRANCESCO PER LA GMG DI PANAMA (23-28 gennaio 2019)

Mercoledì, 23 gennaio
9:35 Partenza in aereo da Roma/Fiumicino per Panama - Saluto del Santo Padre ai giornalisti durante sul volo di andata diretto a Panama ∼ 16:30 Arrivo all’Aeroporto Internazionale Tocumen di Panama - Accoglienza ufficiale ∼ 16:50 Trasferimento alla Nunziatura Apostolica

Giovedì, 24 gennaio
9:45 Cerimonia di benvenuto e visita di cortesia al Presidente della Repubblica, Palacio de las Garzas ∼ 10:40 Incontro con le Autorità, con il Corpo Diplomatico e con Rappresentanti della Società nel Palacio Bolivar – Ministero degli Affari Esteri ∼ 11:15 Incontro con i Vescovi centroamericani nella chiesa di S. Francisco de Asis ∼ 17:30 Cerimonia di accoglienza e apertura della GMG nel Campo Santa Maria la Antigua – Cinta Costera

Venerdì, 25 gennaio
10:30 Liturgia penitenziale con i giovani privati della libertà nel Centro de Cumplimiento de Menores Las Garzas de Pacora ∼ 11:50 Trasferimento in elicottero alla Nunziatura Apostolica ∼ 17:30 Via Crucis con i giovani nel Campo Santa Maria la Antigua – Cinta Costera

Sabato, 26 gennaio
9:15 Santa Messa con la dedicazione dell’altare della Cattedrale Basilica di Santa Maria la Antigua con Sacerdoti, Consacrati e Movimenti Laicali ∼ 12:15 Pranzo con i giovani nel Seminario Maggiore San José ∼ 18:30 Veglia con i giovani nel Campo San Juan Pablo II – Metro Park

Domenica, 27 gennaio
8:00 Santa Messa per la Giornata Mondiale della Gioventù nel Campo San Juan Pablo II – Metro Park ∼ 10:45 Visita alla Casa Hogar del Buen samaritano - Angelus ∼ 16:30 Incontro con i volontari della GMG nello Stadio Rommel Fernandez ∼ 18:00 Cerimonia di congedo all'Aeroporto Internazionale di Panama ∼ 18:15 Partenza in aereo per Roma

Lunedì, 28 gennaio
11:50 Arrivo all’Aeroporto di Roma/Ciampino

La penitenza, via maestra per smorzare le tentazioni

La penitenza è un mezzo efficacissimo per smorzare le tentazioni, devi mortificare tutto quello che crea difficoltà alla tua unione con Dio, soprattutto la fantasia, la golosità, le passioni e l’IO orgoglioso; il digiuno e le penitenze dure e severe devi farle soltanto col permesso del tuo confessore e sotto il suo controllo perché facilmente si passano i limiti e possono esserci conseguenze micidiali per la salute fisica e spirituale; un’antica norma degli Ordini penitenti diceva: poenitentia stabilem in salutem: la penitenza non deve turbare la stabilità della tua salute fisica e spirituale.
Le penitenze più efficaci sono le piccole mortificazioni, privazioni e fioretti che colpiscono la volontà che tende al male, i pensieri cattivi, l’orgoglio, la vanità e soprattutto i difetti di cui non riesci a liberarti. Un’altra penitenza efficacissima sono la vigilanza e la prudenza che ti portano a rifiutare prontamente tutto quello che ti attira verso il peccato.
L’amore è la forza e l’orientamento della penitenza.
Se tu ami tuo figlio fai tantissime privazioni e mortificazioni senza nemmeno rendertene conto; se non ami Gesù con tutto il cuore, le più piccole penitenze sono per te un peso inaccettabile; le penitenze impediscono e smorzano l’efficacia delle tentazioni che disturbano e minacciano l’unione di amore con Cristo.
L´unione con Cristo dona alla tua anima l’impeccabilità, ti dona cioè una resistenza solida e spontanea a tutte le tentazioni piccole e grandi, questa resistenza consiste unicamente nel rifiuto spontaneo di tutto quello che ti può portare verso il male.
La rinunzia alle cose che promettono felicità alla vita umana non é un peso da portare ma l’esigenza di testimoniare e difendere l’amore a Cristo.
L’amore è l’unico motivo per cui tanti Santi vivevano e vivono puri come gli Angeli.
La devozione eucaristica e mariana è indispensabile: chi mangia la mia Carne e beve il mio Sangue, rimane in me e Io rimango in Lui.
Il demonio può darti soltanto quelle tentazioni e nella misura che il Signore gli consente. La Madonna in particolare ha il mandato profetico di schiacciare il capo al serpente, Ella lo caccerà definitivamente dalla storia dell’umanità alla fine dei tempi, la Mamma difende i figli con energia spietata.
“Donna, ecco tuo figlio, figlio ecco tua Madre”.
Gesù ha dato alla Mamma il compito di aiutare i figli a schiacciare il capo del serpente nel tempo e alla fine dei tempi.
La vita cristiana è una vita che si consuma nell’amore, per cui tutte queste cose che vengono descritte spaventano e disgustano soltanto coloro che non hanno interesse a sviluppare i principi che ci portano a realizzare la vita divina, tutto sembra loro duro, pesante o addirittura disumano. La vita cristiana affonda le radici nella fede, la fede ti porta a realizzare l’amore a Dio e ai fratelli mediante l’ubbidienza al Vangelo.
La preghiera umile e fiduciosa rende stabile la presenza di Dio nella tua vita.
La penitenza ti porta a sopprimere prontamente tutti i rigurgiti delle passioni interne ed esterne.
La fede cosi ti unisce a Dio nell’amore dello Spirito Santo e nell’aiuto materno di Maria. Il nostro compito è solo quello di perseverare e resistere unicamente per conservare e sviluppare l’amore dello Spirito Santo che Gesù ci ha donato.

(Don Vincenzo Carone, catechesi XXVII)

Nessun commento:

Posta un commento