Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
✠ "Tu affidati a Maria, Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge"
In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco,
pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione,
pro nationum concordia,
pro principibus christianis,
pro tranquilitate populorum,
ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.
Una frase del Vangelo per te:

Amorismi spirituali

“Nella conversione e nella calma sta la vostra salvezza, nell'abbandono confidente sta la vostra forza”
(Isaia 30,15)
"Rallegratevi nel Signore, sempre; ve lo ripeto ancora, rallegratevi. La vostra affabilità sia nota a tutti gli uomini. Il Signore è vicino! Non angustiatevi per nulla, ma in ogni necessità esponete a Dio le vostre richieste, con preghiere, suppliche e ringraziamenti; e la pace di Dio, che sorpassa ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù."
(Filippesi 4,4-7)
“[…] Siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe”
(Matteo 10,16)
"Ciascuno viva secondo la grazia ricevuta, mettendola a servizio degli altri, come buoni amministratori di una multiforme grazia di Dio. Chi parla, lo faccia come con parole di Dio; chi esercita un ufficio, lo compia con l'energia ricevuta da Dio, perché in tutto venga glorificato Dio per mezzo di Gesù Cristo, al quale appartiene la gloria e la potenza nei secoli dei secoli. Amen!"
(L'Apostolo Pietro)
"Da questo sappiamo d'averlo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Lo conosco» e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l'amore di Dio è veramente perfetto. Da questo conosciamo di essere in lui. Chi dice di dimorare in Cristo, deve comportarsi come lui si è comportato. Carissimi, non vi scrivo un nuovo comandamento, ma un comandamento antico, che avete ricevuto fin da principio. Il comandamento antico è la parola che avete udito."
(L'Apostolo Giovanni)
"Se confidate nel Signore, nulla di ciò che avviene intorno a voi potrà nuocervi."
(S. Pio)
“Prega, spera, non agitarti. L’agitazione non giova a nulla. Iddio è misericordioso e ascolterà la tua preghiera”
(S. Pio)
“Sono divorato dall'amore di Dio e del prossimo. Dio per me è sempre fisso nella mente e stampato nel cuore, mai lo perdo di vista, mi tocca ammirarne la sua bellezza, i suoi sorrisi ma, anche i suoi turbamenti, le sue vendette, i rigori della sua giustizia.”
(S. Pio)
“Invocatemi mentre adorate mio figlio!”
(Da una frase presa nella Chiesa di Sant’Anastasia)
La Famiglia è lo specchio in cui Dio si guarda e vede i due miracoli più belli che ha fatto: donare la vita e donare l’amore.
(Anonimo)
"Gesù ti cerca con un amore instancabile come se Lui non potesse essere felice senza di te. Il Signore ti doni salute e pace”.
(Madre Speranza)
“Benché estremamente piccoli, siamo sufficientemente grandi perché Dio nostro buon Padre, si preoccupi di noi con la stessa sollecitudine che se fossimo l’unica persona al mondo”
(Madre Speranza)
“Nel Dio che si fa uomo per noi, ci sentiamo tutti amati e accolti, scopriamo di essere preziosi e unici agli occhi del Creatore”
(Benedetto VXI)
"Dimenticati! Non ti occupare dei tuoi bisogni materiali o spirituali. Quando hai tutto ciò che ti occorre, mi privi della gioia di prendermi cura di te!"
(Gesù a suor Maria della Trinità, Clarissa.)
"Dobbiamo ritrovare il sapore nuovo delle cose essenziali, delle verità che non riusciamo più a incontrare, perché ci sono tanto vicine da diventare quasi invisibili"
(Don Luigi Ciotti)
“Abbiamo la grazia di Cristo, che ha sconfitto satana con la Sua Croce; abbiamo l’intercessione di Maria Santissima, nemica di satana fin dall'inizio dell’umanità; abbiamo l’aiuto degli Angeli e dei Santi. Sopratutto abbiamo il sigillo della Trinità, che ci è stato impresso nel Battesimo. Se viviamo in comunione con Dio, è il demonio con tutto l’inferno a tremare di fronte a noi. A meno che non siamo noi ad aprirgli la porta”.
(Don Gabriele Amorth)
“Quando il Signore mi ordinava qualcosa nell'orazione, se il confessore me ne imponeva un'altra, lo stesso Signore tornava a dirmi di obbedire al confessore, poi Sua Maestà gli faceva cambiare parere così che ci tornasse su, uniformando il comando al Suo volere! Non soltanto voglio che tu faccia ciò che i tuoi superiori ti diranno, ma ancora che tu non faccia nulla di tutto ciò che ti ordinerò senza il loro consenso. Poiché amo l’obbedienza e, senza di essa, nessuno può piacere a me”
(Il Signore Gesù a Margherita Maria Alacoque)
“Difendimi con la Tua potenza da tutti i nemici e soprattutto da quelli che nascondono la loro malvagità sotto la maschera della virtù”
(S. Faustina Kowalska)
“Gesù difende con forza i Suoi rappresentanti sulla terra. E’ talmente unito a loro, che mi ordina di anteporre la loro opinione alla Sua. Ho conosciuto la grande familiarità che esiste fra Gesù e il sacerdote. Quello che dice il sacerdote, Gesù lo sostiene e spesso si uniforma ai suoi desideri e talvolta fa dipendere dalla sua opinione il proprio rapporto con un'anima.”
(S. Faustina Kowalska)
“I canali delle grazie del Signore sono aperti, cerchiamo di approfittarne, prima che arrivi il giorno della giustizia divina e sarà un giorno tremendo.”
(S. Faustina Kowalska)
"Una volta che chiesi a Gesù come può sopportare tanti misfatti e delitti di ogni genere senza punirli, il Signore mi rispose: Per punire ho tutta l’eternità ed ora prolungo loro il tempo della Misericordia, ma guai a loro, se non riconosceranno il tempo della Mia venuta. Figlia mia, segretaria della Mia Misericordia, non solo ti obbligo a scrivere della mia Misericordia e a diffonderla, ma impetra loro la grazia, affinché anche loro adorino la Mia Misericordia"
(S. Faustina Kowalska)
“La Chiesa dei Santi parla della zizzania, che deve tollerare fra i suoi membri!”
(Sant'Agostino)
“E per il peccato commesso dal fratello non si adiri contro di lui, ma lo ammonisca e lo conforti con ogni pazienza e umiltà.”
(S. Francesco d’Assisi, da versetto 198 Fonti Francescane)

Nessun commento:

Posta un commento