Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO INIZIO */ /* BOX POP UP PAPA FRANCESCO FINE */
Maria è pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge

In nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti. Amen.
Orate fratres Deum pro Pontificem Maximo Francisco, pro exaltatione Sanctae Ecclesiae ac haeresum extirpatione, pro nationum concordia, pro principibus christianis, pro tranquilitate populorum, ut omnes una aeternis gaudiis tandem perfruamur.
Custodi nos Domine ut pupilam oculi sub umbra alarum tuarum protege nos.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio, et nunc, et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

Una passo del Vangelo per te

UN PASSO DEL VANGELO PER TE

Sul paese di Santa Brigida ...

Chiesina e statua di S. Brigida
Santa Brigida: un paese da vivere
L'ameno paese di S. Brigida sorge sul declivio sud d'una verdeggiante collina nel Comune di Pontassieve, in provincia di Firenze. Nel paese vi è una chiesina piuttosto intima e bella, che fu eretta sopra la grotta in cui S. Brigida d'Irlanda: Leinster 453 - Kildare 524, si ritirò in eremitaggio verso il secolo X.  La grotta della Santa è raggiungibile per una scalinata, che una singolare figura di sacrestano vissuto nel XIX secolo: Pietro Montini, ha arricchito con altrettante singolari sculture in pietra.
Ma in questo paesino alquanto vitale, si coniugano antiche tradizioni e iniziative popolari che attirano visitatori da tutte le zone circostanti.
Nel mese di maggio vi si svolge un raduno regionale di gruppi trekking organizzato dalla Lega Montagna Uisp, con escursioni, tavole rotonde, degustazione di prodotti tipici e l'osservazione guidata delle stelle dalla “terrazza” del Santuario delle Grazie al Sasso.
Ancora nel mese di maggio si svolge un torneo di scacchi presso la locale Casa del Popolo; nel mese di giugno vi è la sagra del cinghiale e del fungo porcino, mentre in settembre prende vita la sagra del crostino, che accoglie migliaia di visitatori in cerca di svago nei 7 giorni di spettacoli, balli e buona cucina.
Nel mese di dicembre, durante le festività natalizie, si svolge la rappresentazione del Presepe vivente, nel quale 50 figuranti in costume rivivono la Natività di Nostro Signore in un anfiteatro naturale. In quest'occasione tutto il paese si accende di luminarie, mentre in chiesa e lungo le strade si susseguono canti natalizi ed esposizioni di presepi. Sempre negli stessi giorni, si tiene anche un mercatino dei prodotti tipici e artigianali della zona.
Nella zona sovrastante il paese si trova un'importante cava per l'estrazione della “Pietra di Santa Brigida del Macigno di Monte Senario”, che già nell'antichità rivestì Firenze di molte bellezze, mentre a valle, nei possedimenti del Castello del Trebbio, ritroviamo la coltivazione del tubero Crocus Sativus L., dal quale si ricava lo zafferano delle colline fiorentine, già conosciuto in epoca medioevale. La leggenda vuole che proprio in questo Castello sia stata ordita nel 1478 la congiura contro i Medici che portò all'uccisione di Giuliano, fratello di Lorenzo Dé Medici.

Nessun commento:

Posta un commento