Image Cross Fader Redux /* BOX POP UP INIZIO */ /* BOX POP UP FINE */
✠ Dedicato a Maria, Madre nostra, pozzo d'amore ove l'anima in Cristo s'immerge
«È per un giudizio che io sono venuto in questo mondo, perché coloro che non vedono, vedano e quelli che vedono, diventino ciechi».
Una frase del Vangelo per te:

Preghiere a Gesù Crocifisso

Fu rivelato a S. Margherita Alacoque, apostola del S. Cuore: "Nostro Signore sarà propizio in punto di morte a tutti coloro che di venerdì lo adoreranno 33 volte sulla croce, trono della sua Misericordia." (scritti n. 45) 
A suor Antonietta Prevedello il divino Maestro disse: "Ogni volta che un’anima bacia le ferite del crocifisso merita che Io le baci le piaghe della sua miseria e dei suoi peccati… io ricompenso con 7 doni mistici, quelli dello Spirito Santo, atti a distruggere i 7 peccati capitali, quelli che baciano per adorazione le piaghe sanguinanti del mio Corpo." 
A suor Marta Chambon, suora della visitazione di Chambery, fu rivelato da Gesù: "Le anime che pregano con umiltà e meditano la mia dolorosa Passione, avranno un giorno una partecipazione alla gloria delle mie Piaghe. Contemplami sulla croce, stringiti al mio cuore, vi scoprirai tutta la bontà di cui è colmo. Vieni figlia mia e gettati qui dentro. Se volete entrare nella luce del Signore bisogna nascondersi nel mio Costato. Se volete conoscere l’intimità delle viscere della Misericordia di Colui che vi ama tanto, dovete avvicinare le labbra con rispetto e umiltà all'apertura del mio Sacro Cuore. L’anima che spirerà nelle mie piaghe non si dannerà." 
Gesù a S. Geltrude: “Ti confido che mi torna assai gradito vedere lo strumento del mio supplizio circondato d’amore e di rispetto.”
Cosi scrive a un devoto S. Paolo della Croce: "Ma sopra tutto prego il dolce Gesù che imprima nel suo cuore la continua, tenera e devota memoria della sua santissima Passione, che è il mezzo più efficace per essere santo nel suo stato." E così incoraggia una marchesa perché non lasci il pio esercizio dell'orazione: "Mi dice che non sa fare alcuna orazione che sopra la Santissima Vita, Passione, e Morte del Salvatore. Seguiti pure questa, con la benedizione del Signore, che in questa santissima scuola s'impara la vera sapienza: qui è dove hanno imparato i Santi".

A Gesù Crocifisso
Eccomi, o mio amato e buon Gesù, che alla tua santissima presenza prostrato, Ti prego col fervore più vivo a stampare nel mio cuore sentimenti di fede, di speranza, di carità, di dolore dei miei peccati e di proponimento di non più offenderti; mentre con tutto l'amore e con tutta la compassione vado considerando le tue cinque piaghe, cominciando da ciò che disse di Te, o buon Gesù, il santo profeta Davide: "Hanno forato le mie mani e i miei piedi, hanno contato tutte le mie ossa".
(Pater, Ave e Gloria)
Gesù mio, perdono e misericordia: per i meriti delle tue Sante Piaghe!

A Gesù Crocifisso
Ciò che mi attira verso di Voi, Signore, siete Voi! Voi solo, inchiodato alla Croce, con il corpo straziato tra agonie di morte. E il vostro amore si è talmente impadronito del mio cuore che, quand’anche non ci fosse il Paradiso, io vi amerei lo stesso. Nulla avete da darmi per provocare il mio amore perché quand’anche non sperassi ciò che spero, pure vi amerei come vi amo. Amen.
(San Carlo Borromeo)

A Gesù Crocifisso
O Signore Gesù Crocifisso, che per me non hai risparmiato Te stesso, ferisci il mio cuore con le tue ferite, e inebria il mio spirito col Tuo sangue, sì che, ovunque mi rivolga, io veda sempre Te crocifisso per me; e qualunque cosa guardi mi appaia rosseggiante del tuo sangue. E così tutto teso verso di Te, nulla io possa trovare all'infuori di Te, nulla vedere se non le tue piaghe. Questa sola sia la mia consolazione: esser crocifisso con Te, mio Signore; e mi sia intima pena pensare qualcosa che non sia Te.
(San Bonaventura)

Immergimi nelle tue piaghe
Inondami Signore, nel sangue del tuo capo incoronato di spine, affinché mi possa purificare dai peccati della mia mente.
Lavami con il sangue delle tue dolorose frustrate, per liberarmi da tutti i disordini dei miei sensi.
Fa’ che ti aiuti a portare la croce come il Cireneo, per tutti i peccati di orgoglio che ho commesso.
Fa’ che la mia lingua taccia come hai fatto davanti ad Erode, per riparare tutte le mie parole che hanno ferito il prossimo.
Che io tocchi con timore i fori delle tue sacre mani, per riscattare tutto ciò che non hanno fatto le mie.
Che io tocchi con timore anche i fori dei tuoi piedi, per riscattare l’indifferenza dei miei verso i bisognosi.
Immergimi nella ferita del tuo doloroso costato, affinché ripari con gioia la mia mancanza d’amore.
Tu hai pianto sulle mie indegnità. Io ho pianto sulle Tue piaghe. Piaghe sopra le mie indegnità. Piaghe sulla mia miseria.
Hai pianto perché non potevi essere realmente miseria come me. Fa’ che il mio pianto sia unito in ogni momento della vita al tuo.

Ti adoro, Croce Santa
Ti adoro, o Croce Santa, che fosti ornata del Corpo Sacratissimo del mio Signore, coperta e tinta del suo Preziosissimo Sangue. Ti adoro, mio Dio, posto in Croce per me. Ti adoro, o Croce Santa, per amore di Colui che è il mio Signore. Amen.

Anima di Cristo
Anima di Cristo, santificami. Corpo di Cristo, salvami. Sangue di Cristo, inebriami. Acqua del costato di Cristo, lavami. Passione di Cristo, confortami. O buon Gesù, esaudiscimi. Dentro le tue piaghe nascondimi. Non permettere che io mi separi da te. Dal nemico maligno difendimi. Nell'ora della mia morte chiamami: e comanda che io venga a te, affinché ti lodi con i tuoi santi, nei secoli dei secoli. Amen.

Ravviva in me la Tua presenza
O Gesù, mio dolcissimo Salvatore, io mi trovo dinanzi a te, come quei poveri vessati dal demonio, con i quali ti sei incontrato durante il tuo ministero nei villaggi della Palestina. Ammiro la tua bontà e premura e ammiro la tua divina potenza. Hai sgridato gli spiriti immondi e li hai scacciati dagli uomini, ai quali hai ridonato l’udito, la vista, la parola, e soprattutto la tua pace e la tua grazia.
O mio Gesù, anch'io mi sento sconvolto ed oppresso dalle insidie diaboliche che mi turbano nella vita quotidiana e durante le notti e mi impediscono il compimento dei miei doveri e più ancora tentano di allontanarmi da Dio e dalla pratica della fede cristiana.
Io credo in te, o Gesù! Tu sei il Figlio del Padre Celeste, generato e consustanziale a Lui. Tu con il Padre e lo Spirito Santo sei il solo Dio misericordioso e onnipotente, che vive e regna nei secoli eterni.
Per liberarci dalla schiavitù del peccato e dalla tirannia del demonio, Tu hai assunto la nostra natura umana, hai predicato il Vangelo della salvezza, hai accettato dalla volontà del Padre, la passione e la morte. Il Tuo Sangue adorabile lo hai effuso per farci figli di Dio e incorporarci a te.
Io ti adoro, o mio Gesù, e Ti ringrazio con tutta l’anima per quanto hai fatto per me e per tutti gli uomini, riuniti nella tua unica Chiesa, arca di salvezza. Ora umilmente Ti supplico, o mio redentore, di operare in me e nella mia casa una completa liberazione dai perniciosi influssi diabolici. Ravviva in me la tua presenza e dammi la gioia di gustare la tua dolcezza. Così che io possa eseguire ogni giorno la divina volontà con serenità, fervore e perseveranza, per raggiungere l’eterna beatitudine del cielo, dove Ti adorerò con gli Angeli e i Santi cantando: “Santo, Santo, Santo è il Signore Dio dell’universo. I cieli e la terra sono pieni della tua gloria. Osanna nell'alto dei cieli”. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento